Chi sono i vampiri energetici o emotivi?

I vampiri energetici o emotivi sono persone cariche di negatività, che assorbono l'energia degli altri, lasciando tristezza e dolore ovunque vadano! Scopri come riconoscerli e difenderti!

30 OTT 2020 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Chi sono i vampiri energetici o emotivi?

Vampiri energetici: ladri di energia e persone tossiche

Parlare di vampiri emotivi ed energetici significa far riferimento a quelle persone tossiche che tendono a succhiare le energie degli altri, lasciandoli stremati e insicuri. Non stiamo ovviamente parlando di creature da film horror, ma di persone che, non essendo soddisfatte di loro stesse, tendono a manipolare e dominare gli altri per avere le conferme necessarie alla loro autostima o al loro operato. Vi è mai capitato di avere accanto una persona così?

La definizione di vampiri emotivi i di Albert J. Bernstein

Il termine vampiri emotivi è stato creato dal dottor Albert Bernstein. Nel suo libro Emotional Vampires: Dealing With People Who Drain You Dry, ovvero come comportarsi con quelle persone che ti prosciugano, il medico li ha descritti come segue:

“All'inizio sembrano migliori delle persone comuni. Sono brillanti, affascinanti. A loro piacciono, ti fidi di loro, ti aspetti di più da loro che dalle altre persone. Poi vedi che sono estremamente critici, controllanti, narcisisti o in generale, molto negativi e manipolatori.”

La parte triste della storia è che la maggior parte di questo tipo di persone non è nemmeno consapevole del danno arrecato agli altri. Questa mancanza di consapevolezza impedisce loro di cambiare e di essere persone migliori.

ladri di energia

Vittime di ladri di energia

Vi è mai capitato di stare accanto a qualcuno per un incontro e in seguito sentirvi stanchi e demotivati?

Oppure trovarvi per parlare con qualcuno e non riuscire neanche a dire una parola, perché la persona in questione ha rovesciato su di voi tutte le sue frustrazioni?

A volte può capitare di aver bisogno della spalla di qualcuno o di appoggio, ma ci sono persone che non fanno che prendere dalle relazioni senza dare niente in cambio. Quali sono i sintomi che ci fanno capire di essere vittima di un ladro di energia?

  • Sentirsi stanchi e stressati dopo essere stati in presenza di una persona in particolare Nel lungo periodo sentirsi stanchi, demotivati e senza voglia di fare in diverse situazioni che hanno sempre qualcosa (o qualcuno) in comune.
  • Sentirsi tesi anche a livello fisico e muscolare in presenza di determinate persone.
  • Incapacità di prendere decisioni o tendenza a procrastinare o in generale difficoltà nella gestione pratica della realtà. Questo significa per esempio essere confusi, non avere la forza di fare le cose o commettere errori di disattenzione nelle piccole cose quotidiane.
  • Sensazione di privazione di libertà e di obbligo di sottostare a determinate situazioni o persone.
  • Forte presenza di pressione psicologica negativa dal’esterno.
  • Chiara sensazione di mancanza di energia derivata da avvenimenti o persone esterne che può verificarsi anche su un piano fisico attraverso sbadigli, nervosismo, ansia, tendenza alla malinconia.
  • Sentirsi insoddisfatti e scontenti.
  • Sentirsi bloccati mentalmente e portare avanti azioni e progetti contro il proprio interesse, come azioni quotidiane (per esempio comprare qualcosa di cui non abbiamo bisogno solo perché ci ha convinto qualcuno) o progetti di maggiore spessore che hanno a che fare con il lavoro, lo studio, l’amore o le relazioni.

Se state provando alcune di queste sensazioni potreste essere entrati in contatto con un vampiro energetico e probabilmente sarebbe il caso di pensare di allontanare o imparare a difendersi da questa persona. Ma vediamo come riconoscere un vampiro energetico e quali sono le sue caratteristiche principali.

vampiri energetici

5 caratteristiche dei vampiri emotivi

Alcune delle caratteristiche o manifestazioni che si vedono spesso nei vampiri emotivi sono:

  1. I loro problemi sono sempre i peggiori. Parlano tutto il tempo dei loro problemi, ma davanti a una situazione difficile per voi fanno presto a scomparire. Ritengono infatti che nessuno viva in una situazione peggiore della loro, indipendentemente dai problemi degli altri. Tutte le conversazioni ruotano intorno ai loro problemi attuali o passati e non hanno nessun interesse a confortare gli altri.
  2. Non seguono le regole. Credono di avere il diritto di non rispettare le regole che seguono gli altri. Non solo le regole pratiche, ma anche regole che implicano rispetto e amore per gli altri. Non fanno la fila, non rispettano i limiti di velocità, saltano i turni, non sono mai puntuali, interrompono le conversazioni quando vogliono, …
  3. Devono essere al centro dell'attenzione. I vampiri emotivi sono spesso persone con bassa autostima e che, pertanto hanno bisogno che le altre persone li notino per assicurarsi di avere valore. È il loro modo di cercare una conferma o un riconoscimento. Tutto ruota intorno al loro ego e al loro io. Nella maggior parte dei casi, non sono nemmeno interessati al fatto che l’attenzione che gli si rivolge sia negativa o positiva. L'unica cosa che conta è che vengano notati.
  4. Non commettono mai errori Non sbagliano mai e le loro motivazioni sono sempre pure. Altre persone ne approfittano ingiustamente. Non si assumono la responsabilità del proprio comportamento, soprattutto quando porta a conseguenze negative e deresponsabilizzano sugli altri le loro azioni.
  5. Non sopportano di sentirsi dire NO. Quando non ottengono ciò che vogliono, sono capaci di creare una serie di disgrazie a chi ha negato loro qualcosa. Sono persone molto manipolatrici e non accettano un no come risposta.

vampiri  energetici

Tipi di vampiri energetici

Abbiamo parlato delle caratteristiche dei vampiri energetici in generale, di seguito proveremo a illustrare alcune tipologie di vampiri energetici:

  • L’approfittatore: l’approfittatore è quella persona che finge di pendere dalle vostre labbra ed essere completamente disponibile, solo per potervi rubare le idee o approffittare del vostro lavoro. Questa tipologia di vampiro energetico sceglie la passività come forma di agire per prendersi poi i meriti degli altri o rubarvi le idee.
  • Il pettegolo: questo tipo di vampiro energetico vive di pettegolezzi e giudizi. SI concentra sempre sugli altri per non dover guardarsi dentro. Queste persone cercano di rubare l’attenzione degli altri per coinvolgerli nelle loro malelingue, lasciando gli altri pieni di negatività e dubbi.
  • Il catastrofico. Questo tipo di vampiro energetico è sempre negativo, catastrofico e circondato da disgrazie che ovviamente sono le peggiori del mondo. L’obiettivo è sempre quello di attirare l’attenzione e l’energia degli altri per riempire le proprie mancanze, lasciandoli svuotati e privi di energia.
  • L’irascibile: questo tipo di vampiro energetico cerca di spargere la sua rabbia intorno a sé per attirare persone che vogliano condividere con lui il suo cattivo umore, di rabbia e lamentele verso qualcosa o tutto e creare un ambiente iracondo e insoddisfatto.
  • Logorroico: parla, parla e non ascolta (neanche quello che dice). Il logorroico è in grado di catturare l’attenzione delle sue vittime a lungo tempo, proprio perché non lascia spazio agli altri, avendo così il tempo di sfogare tutta la sua frustrazione e rubare le energie degli altri.
  • Il superiore. Questo tipo di vampiro energetico è quello che si sente superiore a tutti e che fa sentire le altre persone inferiori cercando di sottometterle, per potersi poi nutrire delle loro attenzioni e della loro energia.
  • Ipocondriaco: questo ladro di energia si concentra nel suscitare negli altri sentimenti come la compassione o la preoccupazione per attirare su di sé le attenzioni, le cure e le energie che gli altri sono disposti a offrigli.
  • Moralista: il moralista utilizza il ricatto morale e il giudizio per creare un gruppo di adepti che possano sempre offrigli attenzione e conferme al suo operato.
  • Invidioso. L’invidioso sminuisce e disprezza gli altri proprio perché ne è invidioso, e allo stesso tempo cercherà di attrarre intorno a sé persone che possano essere manipolate e sottomesse in modo da attirare conferme e devozioni.
  • Controllore. Ha la mania del controllo degli altri e di sé stesso perché non si fida di nessuno.

Ovviamente queste tipologie di vampiri energetici solo solo esempi generalizzati e parziali, però è interessante analizzarli per poter vedere come le diverse tecniche di manipolazione e tossicità che possono mettere in atto le persone per attirare attenzione. Bisogna anche dire che in alcuni casi può capitare a tutti di comportarsi come “vampiri energetici” perché si sta attraversando un periodo brutto e si ha bisogno di supporto. Il problema non è in questi casi, ma quando ci troviamo davanti a delle persone che lo fanno costantemente. L’importante è sempre ricordarsi che nelle relazioni è vitale lo scambio, il rispetto e non approfittarsi degli altri.

difendersi dai vampiri emotivi

Come proteggersi da un vampiro emotivo?

Quando parliamo di vampiri energetici, parliamo comunque di persone tossiche, che a seconda della relazione instaurata, possono influire in maniera più o meno grave nella vostra vita. Il primo suggerimento è sempre quello di chiedere aiuto a un professionista e a uno psicologo se la situazione vi dovesse creare del malessere. In ogni caso vediamo alcuni suggerimenti che ci possono aiutare nel quotidiano a difenderci dai vampiri energetici:

  1. Non entrate nel dramma: se volete che il vampiro emotivo non vi esaurisca, non entrate nel suo gioco. Non discutete, non siate d’accordo, non dispiacetevi, non credete a quello che vi racconta, etc
  2. Stabilite dei limiti: se lo fate sarete protetti da queste persone tossiche perché non saranno in grado di prosciugare le vostre energie. Ovviamente stabiliti i limiti e le regole, chi si trova intorno a voi dovrà seguirle.
  3. Mantenete la calma: qualunque cosa accada, non fatevi coinvolgere emotivamente. I vampiri energetici amano fare peredere il controllo agli altri o punzecchiarli, ma se riuscite a mantenere la calma e la razionalità, smetteranno probabilmente di cercare di manipolarvi.
  4. Sorridete. I vampiri energetici amano che gli altri vengano coinvolti nel loro malessere, vedervi sorridere ed essere sereno potrebbe essere un disincentivo alla manipolazione.
  5. Allontanatevi: tenere lontano queste persone tossiche vi farà bene è impossibile stabilire una relazione sana ed equilibrata con qualcuno che non è consapevole del dolore che causa alle persone. Il vampiro emotivo raramente cambia il suo modo di essere e di agire.

Vampiri energetici in amore, famiglia e lavoro

Possiamo trovare vampiri energetici sia in amore che in famiglia che sul lavoro o in altre sfere sociali. Se siamo rimasti incastrati nella trappola di un vampiro energetico è importante non sentirsi degli ingenui: queste persone sanno come fare leva sul ricatto emotivo o il ricatto in generale tanto da non lasciarvi altra opzione che continuare a frequentarli.

Nel momento in cui però vi rendiate conto che questa persona vi sta facendo del male, la cosa migliore da fare sarebbe quella di allontanarla dalla vostra vita, ma se per caso non doveste riuscirci perché vi è anche un legame profondo e affettivo, cercate di chiedere aiuto a uno psicologo perché possa aiutarvi.

Non solo vampiri energetici ma anche ambienti tossici

In generale ci riferiamo a vampiri energetici per definire quelle persone tossiche che ci rubano energie e ci lasciano spossati dopo aver passato tempo in loro presenza. A volte però potremmo trovarci anche in presenza di ambienti tossici che rubano le nostre energie e non ci lasciano liberi di esprimerci, rendendoci così frustrati, demotivati e privi di voglia di fare.

Potrebbe essere il caso sia di ambienti che non sono tossici a causa di una persona in particolare, ma per esempio per regole di lavoro o condotta che sono state impostate ma sono inumane, fredde o stressanti. Allo stesso modo potremo trovarci in ambienti tossici perché non stiamo ascoltando quello che ci suggerisce la nostra mente e il nostro fisico e stiamo o chiedendo troppo o non realizzando quello che vogliamo fare davvero e ci ritroviamo incastrati in un luogo dove non vogliamo stare.

Pertanto anche l’ambiente intorno a noi può diventare un vampiro energetico: è sempre importante conciliare chi vogliamo essere con quello che stiamo facendo e cercare di rincorrere i nostri sogni il più possibile, cercando di affrontare i cambiamenti in maniera serena e coraggiosa. 

PUBBLICITÀ

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Bibliografia

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

1 Commenti
  • Francesca Boggiano

    Ciao, intanto grazie per questo articolo. Nel mio caso purtroppo la persona in questione è mia madre, e non riesco in nessun modo a evitare certe dinamiche.

ultimi articoli su relazioni sociali