Ansia ad alto funzionamento: 7 sintomi per riconoscerla

L'ansia è, purtroppo, piuttosto diffusa, ancor più vista la situazione che attualmente stiamo vivendo. Oggi vi parleremo dell'ansia ad alto funzionamento: come può influire su di noi?

13 MAG 2021 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Ansia ad alto funzionamento: 7 sintomi per riconoscerla

Una persona con ansia ad alto funzionamento può dare agli altri l'immagine del successo. Queste persone, di solito, danno una sensazione di perfezione rispetto ai compiti che svolgono e rispetto a tutto ciò che le circonda, ma dentro vivono un’ansia segreta e intensa che rende difficile per loro essere nel qui e ora e godersi diversi aspetti della loro  vita.

Le persone che convivono con l’ansia ad alto funzionamento tendono a dire di sì a tutto, hanno difficoltà a superare il fallimento e sono molto critiche verso se stesse. Le loro giornate sono costantemente impegnate con un gran numero di attività e cercano sempre di fare del loro meglio.

Prima di proseguire, vorremmo ringraziare il dottor Matteo Radavelli per la preziosa collaborazione nella stesura dell'articolo.

Cos'è l'ansia ad alto funzionamento?

Sebbene non sia stata ancora riconosciuta ufficialmente, l'ansia ad alto funzionamento è una condizione che possiamo vedere in molte persone nella nostra società. Il motivo per cui non viene diagnosticata dai professionisti, è proprio questo: coloro che ne soffrono riescono a mantenere piuttosto spesso un buon (o addirittura ottimo) funzionamento in molti settori della loro vita. Sebbene dall'esterno sembri che la persona possa controllare qualsiasi situazione, la realtà è che all'interno è mossa da una lotta interna contro l'ansia. Questa lotta può derivare dalla paura di fallire o dalla paura di deludere gli altri.

Caratteristiche dell'ansia ad alto funzionamento

Dietro le apparenze, queste persone spesso lottano per cercare di superare la loro ansia interiore e “segreta”. Le persone che sperimentano l’ansia ad alto funzionamento possono riscontrare quanto segue.

1. Abitudini nervose

L'ansia ad alto funzionamento causa un alto livello di nervosismo, per cui chi la sperimenta non riesce a smettere di muoversi. Pertanto, queste persone tendono a toccarsi costantemente i capelli, schioccare le dita o mordersi le labbra.

2. Necessità di ripetizione

Per calmare la loro ansia interiore, le persone che ne soffrono spesso cercano di compiere gesti ripetitivi per rilassarsi e calmarsi. Ad esempio, possono contare le scale od oscillare avanti e indietro.

3. Pensare troppo

Un'altra caratteristica delle persone con ansia ad alto funzionamento è che tendono a pensare molto velocemente e troppo. La loro testa è quasi incontrollabile: i pensieri negativi sono quelli che di solito prendono il sopravvento. Hanno, dunque, una certa tendenza al rimuginio.

4. Procrastinazione

Nonostante siano persone che tendono a rispettare le scadenze e le promesse fatte, la realtà è che la procrastinazione è un'altra delle caratteristiche che le persone affette da ansia ad alto funzionamento tendono a condividere. La ragione? Hanno così tanti compiti da svolgere che alla fine tendono a stressarsi e hanno bisogno di rilassarsi per affrontarli. Motivo per cui finiscono per procrastinare alcune attività.

5. Tendenza a ossessionarsi con cose negative

In molte occasioni queste persone tendono a ossessionarsi con tutto ciò che c’è di negativo nella loro vita proprio a causa del rimugino e della tendenza a pensare troppo alle cose che accadono loro.

6. Incapacità di godersi il momento

Queste persone, tendenzialmente, non si concedono momenti di relax e finiscono per rimandare sempre ciò di cui hanno bisogno, mettendo da parte le loro esigenze: si godono, dunque, ben pochi momenti di relax e di pace con se stesse.

7. Stanchezza mentale e fisica

Proprio a causa del loro atteggiamento, e di questa tendenza a sovraccaricarsi, le persone con ansia ad alto funzionamento spesso finiscono per sentirsi piuttosto stanche sia mentalmente che fisicamente.

Questi sono solo alcuni dei tratti o dei sintomi che tendono a presentarsi nelle persone che soffrono di ansia ad alto funzionamento. Hai il dubbio di soffrirne e di esigere troppo da te stesso/a? Rivolgiti a uno dei nostri professionisti specializzati cliccando qui.

Ricapitolando, i tratti dell'ansia ad alto funzionamento sono:

  • chi vive questa forma d'ansia mostra, nonostante tutto, un ottimo andamento generale;
  • perfezionismo;
  • paura di non raggiungere gli standard prefissati;
  • difficoltà a dire di no;
  • preoccupazioni, pensieri negativi, rimuginio;
  • forte disagio in caso di imprevisti, cambi di piani o di progetti;
  • severa autocritica verso se stessi;
  • preoccupazione eccessiva rispetto al giudizio altrui;
  • paura di deludere gli altri.

Come ridurre l'ansia ad alto funzionamento?

Ci sono una serie di suggerimenti che puoi seguire per affrontare l'ansia ad alto funzionamento. Ti consigliamo di provare a concentrarti sugli elementi che ti proporremo di seguito.

  • Chiedi aiuto a un professionista

Nonostante questo disagio riesci a mantenere un buon (o addirittura ottimo) funzionamento in molti aspetti della tua vita, ma se dietro le apparenze non ti senti sereno/a, e sai che potresti stare meglio ma non sai da dove iniziare, il primo consiglio che possiamo darti è: rivolgiti a un professionista che possa aiutarti a ritrovare il benessere. 

  • Cerca di capire da dove vengono le tue paure

Le paure sono ciò che alimenta la nostra ansia. Per questo motivo è necessario che tu le identifichi e che tu sappia perché compaiono. Analizzando e conoscendone le ragioni, puoi provare a prevenirle e porre fine a questa ansia che ti danneggia da dentro, senza che gli altri siano capaci di vederla.

  • Osserva i tuoi schemi di pensiero

In molti casi, l'ansia implica molte previsioni negative e anticipatorie. In questo caso, cerca di accettare che le conseguenze delle tue azioni non avranno conseguenze (poi così) negative. Se non finisci qualcosa in tempo, se non riesci a rispettare una scadenza, non logorarti: sei un essere umano, devi imparare a porti dei limiti e a dire di noi. Puoi sempre ripetere quell’attività, terminarla non appena puoi o farla meglio in seguito.

  • Razionalizza i tuoi pensieri negativi

Quando ti rendi conto del fatto che la tua testa è piena di idee negative, prova ad applicare la logica. A volte quello che pensi non ha molto senso: cerca di combattere i tuoi pensieri negativi instaurando un dialogo positivo con te stesso/a.

  • Diventa consapevole del tuo corpo

Normalmente, le persone che soffrono di ansia ad alto funzionamento tendono ad essere molto stressate. Ciò accade anche perché, di solito, non sono consapevoli di come funzionino realmente i loro corpi. Inizia diventando consapevole di come ti senti, impara ad ascoltare il tuo corpo: pian piano riuscirai a controllare meglio la tua ansia interiore.

L'ansia è molto diffusa: il nostro modo di vivere, dove velocità e immediatezza sono costanti, fanno in modo che a soffrirne siano molte persone. Se non riesci da solo/a, rivolgiti a un professionista e impara a goderti di più ogni momento della tua vita.

PUBBLICITÀ

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Bibliografia

  • Cuncic, A (2019). The Characteristics of High Functioning Anxiety. Very Well Mind. https://www.verywellmind.com/what-is-high-functioning-anxiety-4140198
  • ST, (2021). High Functioning Anxiety: The 10 Symptoms. Specialized Therapy. https://www.specializedtherapy.com/10-signs-of-high-functioning-anxiety/
  • Marlow, A (2018). 6 Daily Hacks That Help Manage High-Functioning Anxiety. Healthline. https://www.healthline.com/health/anxiety/hacks-high-functioning-anxiety    

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su ansia