A volte basta poco: solo 15 minuti!

«La cattiva notizia è che il tempo vola. La buona è che il pilota sei tu», (Michael Althsuler).

22 MAG 2017 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

A volte basta poco: solo 15 minuti!

Le strategie contenute nel libro "La regola dei 15 minuti" aiutano ad affrontare le difficoltà in solamente un quarto d'ora.

Pene d'amore, frustrazione sul lavoro, liti famigliari…quante volte abbiamo voglia di mollare tutto e di scappare? Eppure per cambiare non è affatto necessario fuggire su un'isola deserta. Secondo la scrittrice e giornalista statunitense Caroline Buchanan per risolvere i problemi basterebbe un quarto d'ora! Questo è quello che sostiene nel suo libro "La regola dei 15 minuti" (Newton Compton Editore) in cui insegna, attraverso brevi sessioni, a cambiare la nostra vita in positivo.

Si tratta di un intervallo di tempo potenzialmente a disposizione di chiunque, anche dei più impegnati. Secondo l'autrice sarà possibile, attraverso la sua tecnica, mettere da parte tutti gli altri pensieri e incrementare il pensiero positivo, la creatività, la concentrazione ma soprattutto la capacità di risolvere le difficoltà. Con diverse sessioni, di 15 minuti ciascuna, sarà possibile riprendere in mano la propria vita e concentrarsi sui propri obiettivi. Significativo che molte delle tecniche su cui si basa il libro della Buchanan sono simili alle strategie impiegate dalla terapia cognitivo-comportamentale.

Di seguito vi presentiamo alcuni dei consigli di Caroline Buchanan per affrontare i problemi in soli 15 minuti.

Affrontare le difficoltà

Non è raro che si decida di procrastinare davanti a un problema o a un nuovo progetto. Si aspetta il momento in cui ci si sentirà pronti o il momento giusto. Spesso però, si tratta solo di una scusa che ci spinge ad aspettare all'infinito. Il segreto è quello di entrare in azione e pian piano cercare il percorso migliore. Per poter districare meglio i problemi, secondo la Buchanan, è preferibile dividerli in tre. Organizzare le attività e semplificarle può aiutare a raggiungere la soluzione.

Basta preoccuparsi troppo!

Molta gente, indipendentemente dalla mole di problemi che ha, tende a preoccuparsi troppo. Pur essendo una reazione naturale, se viene fatto in eccesso può trasformarsi in una gabbia. Prendetevi 15 minuti per voi stessi e per analizzare le vostre preoccupazioni. Esaminatele, siate coscienti delle situazioni e delle loro cause. Allo scadere del tempo, lasciate andare questi timori: controllando le preoccupazioni queste non avranno il controllo sulla vostra vita.

Migliorare la vita di coppia

Un quarto d'ora può essere utile anche per rivitalizzare la vostra relazione di coppia. In questo tempo, passate del tempo con il partner per progettare qualcosa di utile: un viaggio, un'uscita, un'attività ricreativa o quello che più vi appassiona come coppia. La stessa azione di progettare vi aiuterà a ritrovare maggiore intesa e complicità.

Uscire da una relazione dolorosa

La Buchanan offre diverse strategie ed esercizi per risolvere da una delusione amorosa. A seconda della fase in cui vi trovate (negazione, rabbia, contrattazione, depressione e accettazione) potrete impiegare i vostri 15 minuti in modo diverso. Nei momenti più bui, ad esempio, potete utilizzare questo tempo per scrivere una lista delle cose positive della vostra vita, nonostante la rottura amorosa.

Cambiare lavoro

La situazione economica non permette una grande mobilità a livello lavorativo. Eppure il lavoro occupa gran parte della nostra giornata e non ci si può sempre accontentare. Se avete deciso che è il momento di trovare un nuovo lavoro, usate i vostri 15 minuti per capire quali sono le strategie migliori per cercarlo ma soprattutto quali sono le strade che non avete ancora percorso per raggiungere il nostro obiettivo.

E voi? Siete d'accordo con l'autrice del libro o pensate 15 minuti siano pochi? Commentate?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in orientamento personale.

PUBBLICITÀ

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su crescita personale