7 frasi che i gaslighter dicono per confondere e controllare gli altri

Le tecniche dei gaslighter mirano a far dubitare gli altri della loro realtà, dando l'impressione che il gaslighter abbia sempre ragione anche se non è così.

17 FEB 2021 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

7 frasi che i gaslighter dicono per confondere e controllare gli altri

Le tattiche del gaslighter mirano a portare la vittima a mettere in discussione la sua realtà, facendo sembrare il gaslighter un eroe. Queste frasi sono parte essenziali del piano e della strategia di manipolazione.

Il gaslighter è colui che si serve del Gaslighting, un tipo di manipolazione molto subdola. Puoi approfondire leggendo qui.

Ovviamente queste frasi non vanno prese in considerazione isolatamente, ma all'interno di un contesto ben preciso: quello della manipolazione, per l'appunto. Non devono quindi essere pronunciate una tantum ma in maniera reiterata con il preciso obiettivo di portare la vittima a dubitare di se stessa.

1. "Lasciamoci tutto alle spalle"

Vi lasciamo di seguito una testimonianza reale:

“Dopo molti anni di allontanamento da un membro della famiglia, l'ultima volta che l'ho visto ha agito in modo molto offensivo, le sue prime parole furono paradossalmente queste: «Lasciamoci tutto alle spalle», subito dopo ha detto di non aver mai capito cosa fosse realmente successo. Anche se ero più che consapevole del fatto che entrambi sapevamo esattamente cosa fosse successo prima, la sua dichiarazione ha avuto la meglio su di me.

In primo luogo, gli ha permesso di mostrarsi generoso e disponibile a dimenticare l’accaduto. In secondo luogo, ha effettivamente cancellato quello che era successo tra di noi perché «troppo banale o stupido per dargli veramente importanza».(È successo solo nella mia testa, ovviamente).

Alla fine, mi ha messo in una posizione debole. Sarebbe sembrato meschino e inadeguato continuare a serbare rancore verso qualcuno che si sta mostrando così disponibile. E così, con questa semplice e graziosa dichiarazione, è stato assolto dal suo comportamento psicologicamente violento”.

Prima di esaminare altre affermazioni che possono essere utilizzate dai gaslighter, va detto che potreste aver sentito queste frasi in altre situazioni. Perché attenzione, ricordiamolo ancora una volta: dipende sempre dall'intenzione e dal contesto. Vi invitiamo ad approfondire ulteriormente leggendo questo articolo.

Ad esempio, qualcuno che afferma di non sapere di cosa si sta parlando potrebbe essere davvero confuso, ma potrebbe anche essere una tattica usata nel caso del gaslighting.

2. "Ne è passata di acqua sotto i ponti"

Come quella precedente, questa affermazione suggerisce che qualunque cosa sia accaduta in passato deve essere lasciata nel passato - dunque qualsiasi comportamento terribile può essere dimenticato.

Di nuovo, fai bene attenzione alle frasi di questo genere. Valuta bene se sia davvero il caso di dimenticare l’accaduto: i gaslighter amano andare oltre senza assumersi la responsabilità per le ferite che hanno inflitto agli altri.

3. "Non so davvero cosa ho fatto per meritarmi tanto"

Questa frase consente al gaslighter di interpretare il ruolo della vittima innocente e viene pronunciata con il preciso intento di farti sentire male. Il gaslighter è un vero e proprio manipolatore capace di mostrarsi triste e confuso con l’obiettivo di costringerti a fermarti e alleggerire le tue accuse. L’altro obiettivo è lasciar intuire di non avere idea di quale sia il problema o in cosa sia coinvolto.

4. "Non difenderò menzogne/ disonestà/ mancanza di professionalità"

I gaslighter hanno una meravigliosa capacità di presentare per primi la loro versione dei fatti. La maggior parte delle persone dà per scontato di apprezzare l'onestà e la correttezza e non sente il bisogno di dirlo esplicitamente agli altri. I gaslighter, invece, lo fanno spesso per mettersi in buona luce.

5. "Non ho idea di cosa tu stia parlando"

Semplice, ma meravigliosamente efficace. Questa affermazione può essere realizzata con frasi aggiuntive come: "devi calmarti". Il gaslighter potrebbe semplicemente fingere di non avere idea del motivo per cui sei arrabbiato o di non sapere di cosa stai parlando. Semplice, no?

Dal momento gioca la carta dell’innocenza e lo fa in modo così efficace, finirai per chiederti se stai davvero esagerando o se ha davvero fatto qualcosa di sbagliato.

6. "Non prenderla così sul personale"

I gaslighter adorano colpirti e dire cose profondamente offensive. Quando reagisci con rabbia, turbamento o in qualsiasi altro modo, ti incolperanno o cercheranno di farti sentire responsabile per aver preso ciò che hanno detto sul personale.

Le variazioni di un’affermazione di questo genere includono frasi come “sei troppo sensibile" o "non accetti gli scherzi". In tutti questi casi, il gaslighter non fa altro che invalidare e indebolire i tuoi sentimenti e le tue sensazioni.

7. "Nessun altro la pensa come te"

I gaslighter, che sono dei veri e propri manipolatori, hanno bisogno di avere più persone dalla loro parte e sono dei gran maestri quando si tratta di coordinare o avere al seguito un gruppo di simpatizzanti. In un contesto familiare, ad esempio, una membro può cercare il sostegno di altri componenti della famiglia contro qualcuno che risulterà essere il capro espiatorio.

Se provi a raccontare la tua versione dei fatti in base alla tua esperienza, potrebbe essere effettivamente confutata: forse non ti crederanno sottolineando che la tua esperienza è diversa rispetto a quella degli altri, chiedendoti così se la tua esperienza sia reale o meno (e facendoti dubitare).

Perché queste frasi sono importanti?

Il linguaggio del gaslighter ha degli obiettivi precisi: proteggere se stesso e portarti a metterti in discussione. Vuole zittirti, distorcere gli eventi e la realtà, dare la sensazione di essere nel giusto, mentre tu finirai per essere la persona troppo emotiva e iper-reattiva.

Potrebbe riuscire a confonderti tanto da lasciarti in solitudine e in silenzio. È importante essere consapevoli della sottigliezza di queste tattiche e della loro efficacia: queste strategia potrebbero portarti a mettere in discussione il tuo senso della realtà.

Se hai bisogno di aiuto per superare gli effetti del gaslighter, chiedi l'aiuto di un professionista qualificato.

PUBBLICITÀ

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Bibliografia

  • Calef, Victor; Weinshel, Edward M. Some Clinical Consequences of Introjection: Gaslighting. Psychoanal Q. (1981)
  • Cawthra, R.; O'Brian, G.; Hassanyeh, F. 'Imposed Psychosis': A Case Variant of the Gaslight Phenomenon. British Journal of Psychiatry. (1987)
  • Dorpat, Theodore L. Gaslighting, the Double Whammy, Interrogation, and Other Methods of Covert Control in Psychotherapy and Psychoanalysis. Jason Aronson. (1996)
  • Simson, George K. Gaslighting As A Manipulation Tactic: What It Is, Who Does It, And Why. Counselling Resource. (2011)

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

Commenti 2
  • Paola Gotta

    Mio figlio è il perfetto prototipo di gaslighter. Fortunatamente gli effetti della manipolazione sul resto del nucleo familiare cessa con la sua assenza , ma è veramente difficile non farsi travolgere

  • Bernardi Patrizia

    Ho bisogno di aiuto con chi posso parlare mi lasciate un recapito telefonico grazie mille

ultimi articoli su autorealizzazione e orientamento personale