Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia rispondono gratis
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 10900 Psicologi a tua disposizione
    • 9850 Domande inviate
    • 51400 Risposte date

    Domande su lavoro

    • ? Crisi nervose a lavoro 3 Risposte Inviata da Giovanna154. 3 ott 2016
      Miglior risposta

      Cara Giovanna, sicuramente non hai superato la malattia di tua madre, Certo deve essere pesante per te. Non hai un parente che ti aiuti, ti supporti? non parli di familiari... In ogni caso fai bene a lavorare perché l'indipendenza economica è fondamentale, ma per non avere problemi di continuità nel lavoro, visto che dici che non riesci a superare

      Leggi tutto
    • ? Ansia, ossessione, crisi isteriche: cosa sono diventata? 5 Risposte Inviata da Charlotte1. 20 lug 2016
      Miglior risposta

      Cara Charlotte, Ho letto con attenzione il suo racconto. Lei si pone delle domande molto importanti e soprattutto si chiede perché in questo momento non riesce a lasciare il suo compagno nonostante tutte le problematiche che ha evidenziato. Io credo che tanto dipende dalla situazione in cui si trova, dalla considerazione che lei ha di sé stessa e

      Leggi tutto
    • ? Un parere sulla mia storia, su mia moglie e su cosa fare 3 Risposte Inviata da LucaZizioli. 6 lug 2016
      Miglior risposta

      Caro Luca diciamo che mi piace tantissimo l'ultima riga (della sua lunga lettera) dove lei rivendica una felicità che pensa di meritare. Sono d'accordo con lei: lei merita tante cose belle, tutto il bello e il buono che, fino ad ora, la vita non ha saputo darle. Diciamo che lei stesso si è messo, in qualche modo, nella condizione di non riuscire

      Leggi tutto
    • ? Lui si sente oppresso da tutto e mi ha lasciata 2 Risposte Inviata da Menta. 2 mag 2016
      Miglior risposta

      Buongiorno gentile Signora, se il volere del suo compagno è questo non le resta che rispettarlo in quanto lui è stato molto chiaro. Può lavorare introspettivamente, e con l'aiuto di una psicologa psicoterapeuta, per se stessa, elaborare il suo dolore per questa relazione non sodisfacente anche per lei, incrementare tecniche di comunicazione efficac

      Leggi tutto
    • ? ....lasciare o continuare??? 4 Risposte Inviata da R851. 22 apr 2016
      Miglior risposta

      Non sono d'accordo con il collega Di Fiore. Tu paghi una professionista per averne una aiiuto. Non hai doveri di riconoscenza, proprio per questo si paga. Il punto è che lei può aiutarti solo se Tu vuoi essere aiutata. Mi spiego con un esempio: se vuoi attraversare una giungla irta di pericoli ti fai guidare da una guida esperta di giungle, ma sei

      Dott. Marco Tartari
      Dott. Marco Tartari 24 apr 2016
      Leggi tutto
    • ? Lavoro, ansia e stress 8 Risposte Inviata da Carla80. 22 ott 2015
      Miglior risposta

      Gentile Carla, è probabile innanzitutto che lei abbia qualche problema di insicurezza e scarsa autostima dal momento che svaluta quello che fa mentre i suoi responsabili lo apprezzano e non credo che la spiegazione sia che loro non sono in grado di giudicare il suo operato perchè se lei sul lavoro commettesse degli spropositi stia pur certa che qua

      Dott. Gennaro Fiore
      Dott. Gennaro Fiore 22 ott 2015
      Leggi tutto
    • ? Malattia per stress da lavoro 5 Risposte Inviata da Heis3nberg91. 5 ott 2015
      Miglior risposta

      Gentile lettore, se ritiene di essere sottoposto a mobbing da parte del suo datore di lavoro può rivolgersi al sindacato e/o a un legale di sua fiducia. Non saprei dirle che periodo di malattia il suo medico potrà o vorrà certificare. Come psicoterapeuta sono più interessato a che lei acquisisca gli strumenti di assertività ed autostima atti a far

      Dott. Gennaro Fiore
      Dott. Gennaro Fiore 5 ott 2015
      Leggi tutto
    • Miglior risposta

      Cara Eleonora, il tuo messaggio è davvero lungo e dimostra quanto tempo dedichi a cercare di far stare bene la tua amica. Mi ha incuriosita quando scrivi che parlare con lei, in questo momento, non è possibile perchè è troppo "immersa". Ho immaginato intendessi riferirti alla sua famiglia e al modo di vivere e relazionarsi che, da come ci descrivi

      Leggi tutto
    • ? Stabilità economica o felicità? 10 Risposte Inviata da Michela153. 12 mag 2015
      Miglior risposta

      Mimma, dire che, nella nostra società (soprattutto nella nostra Italia), soldi e un lavoro sicuro non siano una cosa importante sarebbe un'ipocrisia grande come una casa, una di quelle che molti giovani non si possono comprare perché non hanno i soldi, ad esempio. D'altronde leggo che il tuo sogno è quallo di fare la grafica, un sogno che mi pare

      Alessandro Pedrazzi
      Alessandro Pedrazzi 12 mag 2015
      Leggi tutto
    • ? Rapporto tormentato con una donna, come gestirlo? 5 Risposte Inviata da Massimo36. 25 nov 2014
      Miglior risposta

      Caro Massimo, nonostante la lunghezza della sua mail sono riuscita ad arrivare fino in fondo. Quello che mi ha colpito maggiormente è stato il suo continuo rimando alle Donne in generali, quello che ha imparato nel corso degli anni, le tattiche che utilizzano, la lunaticità etc. Bene, tutte le donne sono diverse caro Massimo e, molto probabilm

      Leggi tutto
    • ? Riuscirò ad avere una vita sessuale normale? 8 Risposte Inviata da Xxxxxxx. 14 lug 2014
      Miglior risposta

      Gentile utente, parto dall'ultima riga del Suo racconto: "Può la psicoterapia aiutarmi e fino a che punto?" Sì, certo, e - vista la situazione piuttosto articolata - soprattutto se condotta da uno psicologo anche psicoterapeuta specializzato in sessuologia clinica. Ne trova i nominativi sul sito della FISS (federazione italiana sessuologia scie

      Leggi tutto
    • Miglior risposta

      Buongiorno gentile Laura, ho letto attentamente la sua richiesta dove emerge un "botta e risposta" tra se stessa e gli altri che assomiglia alle prese di posizioni tipiche degli adolescenti. Dice di avere le idee chiare sulla sua vita eppure sembra vivere in un vortice ideale che poco si coniuga col reale. La sua situazione è complessa non solo da

      Leggi tutto
    • ? Crisi di coppia...lui infatuato di un'altra 8 Risposte Inviata da Evelin2. 10 set 2013
      Miglior risposta

      Gentile lettrice, per una coppia che desidera avere dei figli, scoprire una condizione di infertilità può essere un momento difficile di frustrazione che può anche minare la relazione stessa e meriterebbe una domanda di psicoterapia. Non è però molto comprensibile la rinuncia ad adottare un bambino, cosa che comporta la stessa occasione di realizz

      Dott. Gennaro Fiore
      Dott. Gennaro Fiore 22 ott 2015
      Leggi tutto
    • ? Come posso fare la scelta giusta? 5 Risposte Inviata da Matteo40. 27 mar 2013
      Miglior risposta

      Buongiorno Romeo, credo che per trovare una risposta alla sua domanda ("la scelta giusta") sia importante prima di tutto creare le condizioni di maggiore serenità e tranquillità per poter analizzare e valutare le diverse opzioni che lei sta considerando. La situazione che lei ha descritto e la sofferenza che traspare dal suo racconto sono il risul

      Leggi tutto
    • ? Taddimento con il datore di lavoro 2 2 Risposte Inviata da Reftz. 8 gen 2013
      Miglior risposta

      A questo punto si, mi accodo alla collega e anche io propendo per un franco discorso a sua moglie: o le parla chiaro mostrandosi saldo e fermo o non ne parla più e lascia correre la cosa non pensando ai suoi sospetti, perchè torturarsi così fa male soltanto a lei.

      Leggi tutto