Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia rispondono gratis
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 10650 Psicologi a tua disposizione
    • 9350 Domande inviate
    • 50300 Risposte date

    Domande su crisi

    • ? Non so piú cosa fare. 1 Risposta Inviata da FrancescaVadala. 13 feb 2017
      Miglior risposta

      A livello psicosomatico il sintomo che hai esperito agli occhi parlava di un tuo disagio interiore profondo: gli occhi dolevano e li stringevi perchè non volevi più "vedere" ciò che ti causava tanto dolore. Ogni sintomo è un messaggio e questo è quello che quel sintomo ti voleva comunicare. Questo passato così doloroso va certamente elaborato ma ne

      Leggi tutto
    • ? Relazione complicata come comportarsi? 2 Risposte Inviata da MarcoBrosco. 3 feb 2017
      Miglior risposta

      Caro Marco, Ho l'impressione che ci sia un timore da parte tua ad investire le tue energie, aspettative, sogni, sentimenti etc su una sola persona. E questo ti porta sempre a spostare le tue energie su ciò che sfugge, su ciò che non puoi raggiungere stabilmente. Perché questo implicherebbe poi assumersi la responsabilità di mantenere quella stabili

      Leggi tutto
    • Miglior risposta

      Gentile Simone posso rassicurarla sul fatto che uno psicologo non può prendere decisioni al posto vostro, ma potrà certamente aiutare a migliorare il dialogo tra lei e la sua ragazza. Dovrete ricominciare dagli errori che avete commesso e trovare il modo di perdonarvi. Starà solo a voi far questo e trovare dei punti d'incontro su cui lavorare per r

      Leggi tutto
    • ? Crisi isteriche a causa di un rapporto difficile 1 Risposta Inviata da nonsopiucheinventare. 19 set 2016
      Miglior risposta

      gentile Martina, il suo rapporto è un po' tormentato e meriterebbe un po' più di serenità e distensione. Da ciò che scrive sembrerebbe che lei non riesca a fare a meno del suo ragazzo, della sua approvazione, del suo sguardo amorevole nei suoi confronti. Perciò cerca di "comportarsi bene" ai suoi occhi e sembra molto spaventata dall'idea che lui l

      Leggi tutto
    • ? Ansia e depressione, come posso fare? 3 Risposte Inviata da Sara519. 24 ago 2016
      Miglior risposta

      Gentile Sara, ha dovuto affrontare molte difficoltá nella sua vita e comprendo la sofferenza che ne deriva. Mi dispiace sapere che andando in terapia da una psicologa non si è trovata bene. A volte puó capitare di trovare professionisti che non fanno al caso nostro, in tal caso è bene cambiare e cercare un professionista che la faccia sentire maggi

      Leggi tutto
    • Miglior risposta

      Gentile ragazza, il tuo nickname e i tuoi 26 anni danno già un'idea di come tu possa sentirti disorientata in questo periodo nebuloso della tu vita. La giovane praticante (delusa e bisognosa di attenzioni) e l'avvocato (dominus) maturo e affermato (per giunta separato e con un figlio) è un classico: tutto troppo scontato! Pur nella situazione di

      Dott. Gennaro Fiore
      Dott. Gennaro Fiore 20 ago 2016
      Leggi tutto
    • ? Fine brusca di una relazione 1 Risposta Inviata da Laura392. 3 ago 2016
      Miglior risposta

      Laura, avevi instaurato una relazione con un soggetto affetto da disturbo ossessivo, problema grave difficile da risolvere e, se la persona non se ne rende conto e non chiede aiuto, impossibile da risolvere. Hai ragione, lui non conosce l'amore, nella sua famiglia di origine non esisteva, c'erano solo critiche e sguardi gelidi....è diventato così

      Leggi tutto
    • ? DOC: ho paura che non mi piaccia davvero il suo viso 3 Risposte Inviata da mela24. 30 giu 2016
      Miglior risposta

      Buongiorno gentile Giulia, quello che le sta accadendo e che le impedisce di vivere serenamente la sua relazione è frutto di un'ansia eccessiva e pervasiva che viene veicolata nell'attenzione dei dettagli e nel proprio pensiero. Ci parla di DOC ma non è chiaro se è un'auto diagnosi o le è stato diagnosticato da uno psicologo, nel secondo caso, dovr

      Leggi tutto
    • ? Città nuova.. e Lei che è più grande... 3 Risposte Inviata da Duke. 18 mag 2016
      Miglior risposta

      Se dovessi affermare che ho compreso del tutto il suo problema, mentirei. Mi pare di aver capito se scegliere tra un trasferimento per lavoro e restare nel paese dove ha questa relazione che la rende sereno. Tenga presente che ogni scelta implica necessariamente una perdita: c'è solo da valutare qual'è il male minore ed il benessere maggiore. Preme

      Leggi tutto
    • ? Da dove iniziare... 7 Risposte Inviata da Ruben2. 18 nov 2015
      Miglior risposta

      Gentile Ruben, tu ci chiedi una diagnosi ma non è possibile formularla sulla base delle poche informazioni che ci fornisci. Dici di aver fatto RMN, EEG ed altri esami che certamente ti sono stati richiesti da un medico o da uno psichiatra e sono risultati negativi. Ma questi esami sono stati ritenuti sufficienti? E a quali conclusioni diagnostiche

      Dott. Gennaro Fiore
      Dott. Gennaro Fiore 18 nov 2015
      Leggi tutto
    • ? Ancora non so se voglio o non voglio sposarmi 7 Risposte Inviata da Laura342. 7 set 2015
      Miglior risposta

      Gentile Laura, il suo scritto mi lascia alquanto perplesso ma cerco di focalizzarne i punti nodali : 1°) lei ha dimostrato di tenere molto alla sua autorealizzazione e si è impegnata per ottenere dei risultati in questo senso ( e fin quà va bene!...) 2°) nel suo lungo periodo di fidanzamento ( circa 12 anni ) ha attraversato dei periodi di crisi

      Dott. Gennaro Fiore
      Dott. Gennaro Fiore 7 set 2015
      Leggi tutto
    • ? Comportamenti da tenere in casa 10 Risposte Inviata da Lorenzo116. 27 apr 2015
      Miglior risposta

      Buongiorno Lorenzo. Ha provato a parlare di questa situazione col suo medico di base? Anche se lo avesse già fatto in passato forse potrebbe tornare a farlo, visto che adesso alla sintomatologia affettiva-umorale si sono aggiunti nuovi "problemi", ovvero l'idea di sua moglie di sentirsi controllata da lei, ideazione che in genere non è molto rassi

      Leggi tutto
    • ? Mia moglie pensa ancora al suo ex 3 Risposte Inviata da GiovanGiuseppe. 27 feb 2014
      Miglior risposta

      gent.le Giovanni, ho letto la sua lunga lettera, chiedendomi se mai, prima di farlo qui, ne ha parlato con qualcuno, poiche ho l impressione che ne abbia tante cose da dire,da raccontare, da mettere in ordine, bisogno di ri-raccontarsi l evoluzione del vostro matrimonio e di sè. Forse le assenze che ci sono state hanno creato delle mancanze, fors

      Leggi tutto
    • ? Mi sono innamorata, ma non del mio compagno, e adesso? 5 Risposte Inviata da Silvia177. 3 feb 2014
      Miglior risposta

      Buongiorno gentile Silvia, ci dice che è seguita da uno psicologo per una psicoterapia ed è sicuramente la cosa migliore per risolvere - ma con molta calma - il suo problema. Ci vorrà forse un pò di tempo per elaborare ed è importante che si affidi con fiducia e che comunichi apertamente con il suo curante riguardo a dubbi o difficoltà. Cordiamen

      Leggi tutto
    • ? Vomito per non andare alla materna dopo 2 mesi che va 5 Risposte Inviata da Sara202. 14 nov 2013
      Miglior risposta

      Gentile sig.ra Sara Per comprendere al meglio la situzione sarebbe opportuno parlarne con il pediatra per eliminare i dubbi riguardo all'origine di tali comportamenti, ovvero che non siano originate da cause organiche. E' utile capire se vi sono stati episodi che la bimba ha vissuto come particolarmente spiacevoli e che per non riviverli mett

      Dott. Stefano Becagli
      Dott. Stefano Becagli 20 nov 2013
      Leggi tutto