Sono io esagerata o le cose non vanno come dovrebbero?

Inviata da Giulia. 11 gen 2016 7 Risposte

Salve, sono una ragazza di 24 anni, fidanzata da 6 e convivente da 2.
Con il mio compagno le cose vanno benissimo. Non ho nessun problema anzi, lui mi ha aiutata (e lo fa ancora) ad uscire da una situazione familiare alle spalle molto complicata. È riuscito da subito ad entrare nel mio cuore ed abbattere quella barriera esterna che avevo e che ho nei confronti di tutti.
Scrivo qui perché il "problema" che non mi fa dormire in questi giorni, ma forse da molti anni, riguarda i miei suoceri. Con loro ho un bellissimo rapporto, che però si è instaurato solo da poco. In sei anni che stiamo insieme, i miei suoceri... in particolare lei... mi hanno creato dei problemi perché continuavano a mantenere rapporti con la ex ragazza del mio compagno e tutta la sua famiglia. Ovviamente la cosa a me dava fastidio.. anzi è dir poco!
Si sentivano per gli auguri di compleanno, di Natale, di Pasqua, di Capodanno insomma... non saltavano una festa! Spesso mia suocera chiamava la ex del mio compagno anche senza motivo, solo per sentirla. Premetto che sono stati fidanzati per 4 anni (il mio compagno e la sua ex) erano piccoli, avevano 14 anni quando si sono conosciuti e 18 quando si sono lasciati.... lui l'ha lasciata per me.
Entrambe le famiglie però si frequentavano spesso, nel senso che era diventato un fidanzamento in casa. Per i genitori erano già promessi sposi praticamente! Diciamo che avevano una mentalità un po' antica, che fortunatamente ad oggi pian piano sta migliorando. I miei suoceri uscivano tutte le settimane con i rispettivi genitori della ex del mio compagno... quindi in pratica era un rapporto collaudato.
Quando il mio compagno ha lasciato la sua ex per stare con me, i suoi genitori ovviamente non l'hanno presa molto bene... in particolare mia suocera.
Che devo dire me ne ha fatte penare di tutti i colori su questo punto di vista, proprio per gli atteggiamenti sopra citati.
Io e mia suocera abbiamo finalmente un rapporto normale da circa 7 mesi, praticamente da quando io un giorno la presi, seduta a tavola con il mio compagno presente, perché ero arrivata ad un punto di non ritorno.
Le feci tutto un discorso facendole capire quali cose non mi stavano bene del suo atteggiamento e in particolare quelle relative la ex fidanzata e la sua famiglia. Lei rimase a bocca aperta, non credendo che quelle cose potessero darmi fastidio ed ha giustificato il tutto sostenendo che per lei sono persone come altre e che assolutamente devo star tranquilla.. perché a lei non importa più nulla di quelle persone.
Mi ha chiesto scusa e da allora le cose vanno bene. Siamo legate, non si sono verificate più scomode situazioni in generale. Per quanto riguarda l'argomento "ex e famiglia" però io devo essere sincera, non mi fido ancora al 100%. Perché onestamente avrei preferito che lei quel giorno si rendesse conto a tal punto da dire "non ti preoccupare, se la cosa ti fa male, io chiudo completamente i rapporti". Dato che così non ha detto... io devo essere sincera... appena posso la "spio". Nel senso che, appena ho modo controllo il suo telefono. Fino ad ora non ci sono state più né chiamate né messaggi... almeno da quando le ho parlato. La cosa mi ha rincuorata molto. Però in realtà c'è un discorso da fare.
L'elemento che ha scatenato in me talmente tanta ira che ho deciso quel famoso giorno di prenderla per parlare una volta per tutte, è stato il fatto che si era da poco iscritta su Facebook (la nipote le aveva creato il profilo perché lei ne sentiva parlare molto e voleva averlo anche lei) e quel giorno aveva aggiunto tra le sue amicizie (40 in totale) la ex fidanzata del mio compagno, sua sorella e sua madre. Ora.... so che purtroppo a causa di questi social network molti rapporti si sono rovinati e devo essere sincera sul fatto che io non sono facebook dipendente e nemmeno faccio caso a queste cose. Però in questo caso... la cosa (chiedo scusa per le ripetizioni) mi ha toccata perché erano almeno 5 anni che subivo continuamente l'intromissione di quella famiglia nella mia vita. Ad oggi, mia suocera e mio suocero (avendo entrambi un profilo facebook) non hanno eliminato dalle amicizie l'ex del mio compagno e tutta la sua famiglia. Nonostante io abbia parlato con mia suocera quel giorno, facendole capire che la cosa mi fa male. Spesso, appena posso lancio frecciatine e battutine sul fatto che ancora non li hanno eliminati... ma non serve a nulla. Io vorrei onestamente che chiudessero i rapporti totalmente con quella parte della vita del mio compagno che ad oggi non esiste più. Semplicemente perché ho sempre la sensazione che il passato sia sempre presente. A maggior ragione perché la cosa ci ha impedito di avere un rapporto normale fino a poco fa (tra me e i miei suoceri). Vorrei che il rapporto si limitasse ad un "ciao - buongiorno o buonasera" giusto per educazione quando per sbaglio si incontrano per strada. Invece che continuare a salutarsi magari con il bacetto e chiedere come si sta.. o mandarsi gli auguri.
Secondo voi, sto sbagliando? Sono troppo esagerata? Gelosa o possessiva? Io sono convinta di una cosa... che dall'altra parte (ex e famiglia) le cose vengano fatte un po' anche di proposito... anche perché in questi 6 anni la ex del mio compagno ha avuto altri due ragazzi.. di cui uno durato 4 anni e l'altro attuale. Perciò avendo a disposizione ben altre due famiglie nelle quali intromettersi... perché proprio nella mia? Probabilmente, ho pensato, perché la mia glielo permette!
Neanche a farlo di proposito... proprio ieri sera mio suocero ha aggiunto tra i suoi amici l'unica persone della famiglia della ex del mio compagno, che mancava all'appello... suo padre.. che si era appena iscritto. Quindi da ieri sera che controllo continuamente se lo aggiunge anche mia suocera..... sto diventando matta!!! :)
Cosa devo fare? Sto sbagliando? Sto chiedendo troppo? Non lo so più.... ho provato a parlare con il mio compagno di questo argomento ma lui sostiene che non devo farci caso a queste cose, perché tanto vengo sempre prima io (nei confronti dei genitori) rispetto alla ex e la sua famiglia. ok.... questo è vero.... però io non tollero nemmeno che ci sia già solo l'idea che una viene prima e una dopo... nel senso dovrei esserci solo io.. punto.... secondo me non si dovrebbe nemmeno anche solo pensare di fare un confronto.
Non lo so.... forse sbaglio..... ma a me la cosa da veramente ma veramente fastidio....
Chiedo a voi...e vi ringrazio in anticipo.

Argomenti simili

7 Risposte

  • Miglior risposta

    Buongiorno Giulia,
    dalle sue parole sembra che lei abbia una profonda insicurezza nella sua persona e nelle sue capacità. Il suo fidanzata ha lasciato la sua ex per lei e questo dovrebbe lusingarla. Che i suoi suoceri sentano la ex non dovrebbe essere un problema perchè lei non dovrebbe essere in competizione con la ex. Ha paura di non essere accettata dai suoceri?che possano preferire la ex?
    Ma il problema non è se i suoceri sentano o no la famiglia della ex, ma del perchè a lei dia così fastidio. In fin dei conti la storia è finita da molto e continuare a rimuginare non le fa bene.
    Le consiglio di parlare con uno psicologo che possa aiutarla a superare questa fase della sua vita.
    Un saluto e non esiti a contattarmi in privato qualora ne avesse bisogno

    dott.ssa Miolì Chiung
    Studio di Psicologia Salem
    Milano

    Pubblicato il 12 Gennaio 2016

    Logo Studio Di Psicologia Salem
    Studio Di Psicologia Salem Milano

    221 Risposte

    865 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia rispondono gratis
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    Condizioni
    • 10400 Psicologi a tua disposizione
    • 8850 Domande inviate
    • 49250 Risposte date
    • Gentile Giulia,

      al di là dei rapporti che le persone a Lei care scelgono di mantenere, vale la pena che Lei rifletta ed approfondisca nella sede opportuna come mai questa situazione la fa così tanto soffrire, al punto da spiare e controllare gli altri.

      Le auguro di poter lavorarci e ritrovare serenità,
      un cordiale saluto,
      Cristiana Bucci

      Pubblicato il 21 Gennaio 2016

      Logo Dott.ssa Cristiana Bucci

      24 Risposte

      7 Valutazioni positive

    • Ciao Giulia, comprendo il tuo disagio, ma dal mio punto di vista, ma probabilmente tra i genitori del tuo ragazzo e la sua ex si era creato un buon rapporto. Non si può chiedere ai genitori di prima accettare una persona e poi di farla uscire quando decidiamo noi.I processi di riconoscimento e empatia sono personali. Cerca invece di proseguire nel costruire una relazione positiva con i genitori del tuo fidanzato, senza rimproveri o risentimento. La psicologia positiva ha evidenziato il principio di Losada secondo il quale in una relazione gli aspetti positivi devono prevalere 3:1 su quelli negativi altrimenti è destinata ad un percorso negativo. Quindi nei rapporti con i genitori del tuo fidanzato cerca di promuovere le relazioni positive e vedrai che nel tempo questi sentimenti negativi verranno meno.

      Pubblicato il 19 Gennaio 2016

      Logo PsicologiaSpoleto

      1 Risposta

    • Cara Giulia
      si comprende che magari sua suocera non taglia del tutto i rapporti con queste persone solo per educazione e credo che non sia il caso che lei se ne preoccupi tanto.
      Purtroppo il rischio che presentano questi social è che si mettono spesso foto e cose private e quindi tutti vedono tutto di tutti e si perde la privacy direi quasi totalmente.
      Eventualmente questo può essere un argomento da trattare, anche in generale, facendo presente che lei non desidera essere postata in fotografie, eventi o fatti suoi e del suo fidanzato, nelle relative bacheche facebook dei suoi suoceri.
      Dicendolo con delicatezza e con fermezza e spiegandone precisamente il motivo, lei lancerà un segnale importante.
      Teniamo anche conto che ci sono delle leggi per violazione della privacy.
      Chieda di essere rispettata in questo e dica che poi si tenessero pure gli amici che vogliono.
      Un caro saluto
      Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta

      Pubblicato il 15 Gennaio 2016

      Logo Dott.ssa Silvana Ceccucci

      3073 Risposte

      5437 Valutazioni positive

    • Gentile Giulia,
      lei rischia di guastare il buon rapporto da poco conquistato con i suoceri e forse anche la relazione col suo compagno se continua a torturarsi su cose che non le competono.
      Infatti non le compete stabilire quali contatti i suoi suoceri debbano avere e quali no.
      Le consiglio vivamente di farsi aiutare in psicoterapia per correggere la sua gelosia e la sua insicurezza che fa vivere male lei e le persone a lei care.
      Cordiali saluti.
      Dr. Gennaro Fiore
      medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

      Pubblicato il 15 Gennaio 2016

      Logo Dott. Gennaro Fiore

      3531 Risposte

      10614 Valutazioni positive

    • Cara Giulia,
      I suoi suoceri stanno intrattenendo dei rapporti di amicizia nei quali è corretto che lei non metta limitazioni, sia su Facebook sia nella vita reale. Questa sua profonda insicurezza che infligge ferite profonde tali da non farle vivere una vita di coppia serena e da farla sentire in diritto di voler decidere delle relazioni altrui, va assolutamente elaborata con uno specialista. Non è una questione di "essere esagerata" ma una questione di profonda sofferenza che cerca cura in un sentirsi "unica" e "protagonista" in un modo che è ben distante da quello che le può portare equilibrio e autonomia nei sentimenti. Le auguro ogni bene e una soddisfacente psicoterapia.
      Dott.ssa Annalisa Corbo (Cornaredo, MI).

      Pubblicato il 13 Gennaio 2016

      Logo Dott.ssa Annalisa Corbo

      17 Risposte

      4 Valutazioni positive

    • Buongiorno gentile Giulia,
      c'è dell'altro dietro questa sua preoccupazione, come se Lei si sia fermata nell'assillo del comportamento di sua suocera ma in realtà sta parlando di quanto si sente poco protagonista. La risposta potrebbe vertere su due aspetti, uno che riguarda come vorrebbe che i suoi suoceri facessero tabula rasa della famiglia della ex del suo compagno, e l'atro è un aspetto su cui viene rappresentato il suo tormento di sentirsi quella che viene dopo nonostante le rassicurazioni reali nel suo rapporto di coppia. E' su questo secondo aspetto che dovrebbe concentrarsi perchè è per questo che lei "non dorme" la notte. Qui il punto non è cosa è giusto o cosa no, ma come si continua a sentire Lei. Un aiuto psicologico de visu sembra necessario. Il rischio è non riuscire a godersi il suo rapporto di coppia e con la famiglia di lui, anche perchè - e questo fa parte del primo aspetto su come vedere la situazione - non si può stabilire quali persone gli altri debbano o no frequentare sui social, per di più persone di altra età, interessi, motivazioni, ecc.

      Spero di averle fornito degli spunti su cui riflettere.

      Le auguro buone cose e resto a sua disposizione per ulteriori delucidazioni su quanto accennato.

      Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

      Pubblicato il 12 Gennaio 2016

      Logo Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta

      1693 Risposte

      2394 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande