scoprire se le persone sono false e ambigue oppure no...

Inviata da stella. 25 Giugno 2012 9 Risposte

ciao,sono stella vi ringrazio tutti per le risposte che mi avete dato, molte veramente belle e che rispecchiavano esattamente la mia vita....volevo porvi un'altra domanda, e' possibile che delle persone ti facciano del male ambiguamente? senza passare per forza da cattivi, facendo gesti o cose che feriscono te, ma non vengono viste dagli altri come cattiverie? a me e' capitato che delle persone mi stavano gestendo la vita, le mie scelte, cambiare le mie decisioni, i miei progetti, i miei punti di vista senza passare direttamente da responsabili, ma con situazioni messe li a caso dove nessuno poteva dare la colpa a nessuno...intanto io subivo la cosa in maniera diversa da come l'avevo chiesta...oggi mi sono allontanata da queste persone, pero' continuo a temerle come problema per la mia famiglia, sento che non sono in grado di proteggerla da loro neanche da lontano...perche' loro hanno tanti alleati, dal momento in cui giocavano a faccia pulita, nessuno li incolpa di nulla...io pero' so il perche' mi sono allontanata loro avevano capito esattamente tutti i miei punti deboli, la mia insicurezza ed i miei problemi e colpivano esattamente quelli, io non sapendo difendermi perche' non c'era una vera colpa da dare, non c'erano prove certe, ho ritenuto opportuno difendermi stando lontano da loro...ma e' possibile tutto questo? una persona puo' farti male capendo solo i tuoi punti deboli e colpendoti senza lasciare traccia...ad esempio tu dici voglio una festa di 30 persone e te ne ritrovi 60 e se provi a chiedere spiegazioni nessuno sa niente, tutti passavano da quelle parti per caso...tu pero' sai a chi avevi detto chi invitare e chi no giusto...come fai pero' a stabilire se l'ha fatto davvero? ecco la mia vita era cosi' ogni cosa decidevo per la mia famiglia veniva fatta al contrario di come avevo deciso...non so se ho reso bene l'idea pero' ci tengo a sapere se tutto cio' e' possibile, perché a me sembra cosi' surreale..che gente esiste sulla terra...ero abituata a dire le cose in faccia senza ambiguita'....grazie per l'ascolto e vi prego di farmi un pochino di luce sulla questione....un saluto...

Risposte di psicologi e utenti di GuidaPsicologi.it

  • Miglior risposta

    (1) Buonasera Stella,
    la sua descrizione fa trasparire tanta confusione e angoscia: descrive l'agitazione di chi sente che le cose gli sfuggono di mano. Le consulenze on line hanno dei grossi limiti, dovrebbe potersi confrontare con uno psicoterapeuta che possa di volta in volta accogliere i suoi interrogativi e aiutarla a fare luce.
    Un saluto
    dr.ssa Alessia Serra

    ...Leggi la risposta completa Risposta da Dott.ssa Alessia Serra. 26 Giugno 2012
  • Cara Stella
    Ho trovato molto interessante il quesito posto nella lettera.
    Mi sembra anche che la descrizione del tipo di "probleme relazionale" sia chiaro.

    A mio parere il genere di persona che mette in atto ambiguamente comportamenti prevaricatori sugli altri è molto diffusa e di fatto compie una specie di "violenza nascosta" sugli altri.

    Credo che occorra, da parte di chi subisca tale comportamento, una chiara visione del problema in atto, e la capacità di prendere delle contromisure.

    Nel suo caso a me pare che lei abbia raggiunto giusta consapevolezza del problema e abbia allontanato a ragion veduta tali ambigue persone proteggendo se stessa e la sua famiglia.
    Cordiali saluti

    ...Leggi la risposta completa Risposta da Dott.ssa Silvana Ceccucci. 28 Giugno 2012
  • Cara Stella, come le hanno già detto i miei colleghi le consulenze on line hanno dei grossi limiti. Manca totalmente il rapporto vis a vis, la relazione. Scrive e ci pone vari interrogativi perché non cogliere la palla al balzo, come si usa dire, e intraprendere un percorso di terapia personale, con un collega che sappia accompagnarla in questa ricerca di se?!rispondendo alla sua domanda non ci sono verità assolute, ma conta molto quelloche lei sente e prova. Un grande in bocca al lupo.

    ...Leggi la risposta completa Risposta da Dott.ssa Cecilia Cimetti. 27 Giugno 2012
  • Gentile Stella,
    ho letto più volte la sua richiesta per tentare di comprendere al meglio cosa sta davvero chiedendo.
    Se si sta domandando se esistono persone un po' finte ed opportuniste, la risposta è : sì, esistono e sempre esisteranno. Ma questo capita nella vita un po' di tutti. La questione credo sia un'altra: quanto questo la mette a disagio e come Lei sta vivendo tutto questo. L'angoscia e il senso di minaccia che sembra vivere mi suggerisce di consigliarle di riflettere se crede di essere in grado di vivere serena, nonostante tutto, oppure se non sente giunto il momento di chiedere un confronto con un collega che possa aiutarla a comprendere quali paure e pensieri più profondi si celano dietro le sue preoccupazioni.
    Non so...a volte anche un colloquio potrebbe darle l'opportunità di guardare le cose da un diverso punto di vista. Poi vedrà Lei cosa sente sia meglio fare.
    Saluti

    ...Leggi la risposta completa Risposta da Dott.ssa Susanna Murray. 27 Giugno 2012
  • Stella, le persone che si incontrano possono essere cattive e buone, mi soffermerei però sul bisogno che tu hai di mantenere il controllo sulla tua vita, sulle tue azioni e soprattutto sulla paura che vivi pensando che gli altri possano entrare nelle tue decisioni.
    Ti aiuterebbe sicuramente un percorso di psicoterapia, cerca presso la tua ASL uno psicoterapeuta sensibile che ti aiuti a gestire questa paura.
    Sai, nel mondo esterno ci sono anche persone buone.
    Ti abbraccio
    Dott. ssa Valeria Rinaldini, Napoli

    ...Leggi la risposta completa Risposta da Dott.ssa Valeria Rinaldini. 26 Giugno 2012
  • Salve Stella,
    credo sia possibile che le persone si comportino in modo ambiguo e falso facendo leva sui punti deboli dell'altro, ma è comunque troppo generico tutto quello che racconta e le relazioni sono sempre un mondo complesso dove ognuno fa la sua parte. Non credo sia possibile chiarire tutto tramite queste risposte online... capire cosa ci sta succedendo e perchè, quale può essere il nostro contributo nelle situazioni che ci accadono... bè, queste sono delle buone tematiche da portare in una psicoterapia!
    Con i miei migliori auguri
    Dr.ssa Alfonsina Pica, psicologa e psicoterapeuta

    ...Leggi la risposta completa Risposta da Dott.ssa Alfonsina Pica. 26 Giugno 2012
  • Cara Stella,
    a dire il vero , non ho compreso bene la situazione, descritta per riferimenti generali. ma mi pare piuttosto complessa. A partire dal tuo ruolo di "protettrice della famiglia".
    Tuttavia, posso solo dirti che , aldilà dello scoprire per prove se le persone sono false o ambigue, è sicuramente vero quello che senti tu. E potresti lavorare con uno psicoterapeuta su questo tuo vissuto: da dove viene, perchè lo senti, cosa fai tu per avere questo rimando da queste relazioni, se è un ritorno del modo in cui tu ti poni e di conseguenza ricevi, se hai avuto delle esperienze per cui "avverti" ambiguità (vera o presunta) in modo cosi forte e he ti crea disagio e paura.
    cari auguri

    ...Leggi la risposta completa Risposta da Dott.ssa Elisa Fagotto. 26 Giugno 2012
  • (1) Buonasera Stella,
    la sua descrizione fa trasparire tanta confusione e angoscia: descrive l'agitazione di chi sente che le cose gli sfuggono di mano. Le consulenze on line hanno dei grossi limiti, dovrebbe potersi confrontare con uno psicoterapeuta che possa di volta in volta accogliere i suoi interrogativi e aiutarla a fare luce.
    Un saluto
    dr.ssa Alessia Serra

    ...Leggi la risposta completa Risposta da Dott.ssa Alessia Serra. 26 Giugno 2012
  • Ciao Stella...
    Descrivi una situazione complessa e, sarò sincera, non credo sia possibile darti una risposta risolutiva rispetto al tuo quesito. Nel senso che è certamente possibile che alcune persone possano volontariamente servirsi dei tuoi punti deboli e comportarsi in maniera ambigua. E', però, possibile che, a volte, le persone pensando di fare il "bene" dell'altro usino sotterfugi e comportamenti/atteggiamenti poco chiari, che finiscono per non essere compresi e ovviamente apprezzati. Da ciò che scrivi sembra che tu sia stata capace di difendere te e la tua famiglia da tutti coloro che hai sentito essere poco "puliti" o comunque eccessivamente intrusivi in quelle che erano le tue scelte. Dici, però, di avere in qualche modo ancora "timore" di non riuscire sempre a farlo, ma poichè non hai espresso, per ovvie ragioni immagino, esempi di fatti o persone in maniera dettagliata e precisa è difficile poterti essere maggiormente d'aiuto. Se deciderai di affrontare un percorso psicologico potrà esserti senza dubbio utile portare anche questo aspetto della tua vita che ti preoccupa ed appesantisce.
    Ti saluto affettuosamente.
    Dott.ssa Stefania Corda

    ...Leggi la risposta completa Risposta da Dott.ssa Stefania Corda. 25 Giugno 2012
  • (1) Buongiorno Stella,
    ho notato che sono molte le sue domande e sembra esserci in lei una grande voglia di fare chiarezza e di cambiamento. Alllora le chiedo, come mai non approfittare di questo momento di riflessione, per mettersi in discussione completamente, magari con uno specialista che la possa seguire personalmente, da vicino e con efficacia? Le consulenze via internet, tramite mail non possono certo entrare nel merito del singolo individuo come invece una psicoterapia riuscirebbe senz'altro a fare. Un caro saluto, Dott.ssa Francesca Zoppi

    ...Leggi la risposta completa Risposta da Dott.ssa Francesca Zoppi Psicologa Psicoterapeuta. 25 Giugno 2012