Salve,ho molte cose da chiedere...

Inviata da Giovanna. 11 gen 2017 2 Risposte

Ho una bimba di 20 mesi,e dall'incirca 1mese che mia figlia la notte,a volte piange e quado l'abbraccio mi rifiuta..ultimamente se la richiamo perchè tocca oggetti che non deve toccare,la richiamo perchè apre i cassetti e sportelli e gli dico"no,non si fa" lei lancia gli oggetti qualsiasi cosa si trovi davanti e volontariamente sbatte la testa a terra,o sul divano o nei muri,devo preoccuparmi di tutto ciò??cosa posso fare?mi sembra altrettanto nervosetta

2 Risposte

  • Miglior risposta

    Gentile Giovanna
    è abbastanza normale che le bambine a questa età comincino a ribellarsi ai genitori: piano piano cercano di trovare una loro identità ed affermare la loro volontà. Proprio per questo, anche allontanarla in certi momenti è normale; bisognerebbe capire con quanta frequenza avvengono e che tipo di rapporto avete instaurato.
    Consideri che i bambini assorbono molto gli stati d'animo dei genitori: se lei è spesso nervosa e intransigente con sua figlia, lei lo sarà di riflesso. I bambini hanno bisogno di essere rassicurati ed avere un genitore che lo segua e stia attento, ma al contempo di esplorare il mondo, di essere liberi di giocare e soddisfare le loro curiosità. Non sarà semplice, ma deve cercare di coniugare le due cose in modo equilibrato.
    Se sente la necessità di ricevere consigli più specifici, le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo della sua città: conoscendo meglio la sua situazione avrà modo di indirizzarla meglio.
    Cordialmente

    Dr.ssa Cristina Giacomelli
    Lanciano (CH) - Pescara

    Pubblicato il 12 Gennaio 2017

    Logo D.ssa Cristina Giacomelli

    290 Risposte

    512 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia rispondono gratis
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 11050 Psicologi a tua disposizione
    • 10250 Domande inviate
    • 52400 Risposte date
    • I bambini piccoli reagiscono a quello che succede intorno a loro, a 20 mesi possono diventare nervosi e arrabbiati non tanto per i tuoi divieti ma perchè sentono te nervosa arrabbiata o fragile. Probabilmente dovresti dire qualcosa di più di te: quanti anni hai? Hai altri figli? Come hai vissuto gravidanza e parto? Io ti immagino giovane, preoccupata dei comportamenti di tua figlia, forse temi di non essere una buona mamma. In questo caso ti consiglio di coltivare fiducia e speranza in te stessa, e cominciare a parlare con amiche altre mamme, raccontare i tuoi dubbi le tue difficoltà: nessuno nasce "imparato" cioè nessuno sa come si fa la mamma o il papà, si impara strada facendo. Lo sbaglio è non chiedere aiuto, oppure pensare che tua figlia abbia qualcosa di sbagliato. Se non ti dà la mano avrà un motivo, sta a te capire, con l'aiuto di altri perchè da soli è difficile.
      Buona fortuna e cerca di ritrovare il sorriso, la pace dentro di te: vedrai che anche tua figlia cambierà.
      Dott. Fornara Rocco Psicologo-psicoterapeuta Torino

      Pubblicato il 12 Gennaio 2017

      Logo Dott. Fornara Rocco

      5 Risposte

      1 Valutazione positiva

    Domande simili: Vedi tutte le domande