Rapporti pericolosi

Inviata da Silvana. 16 feb 2017 3 Risposte

Mia figlia di 27 anni esce con sconosciut incontrati sui social netwo.
Ho cercato di parlarle ma lei dice che cerca emozioni.Ho cercato di fermarla ma nascono liti violente

3 Risposte

  • Miglior risposta

    Cara Silvana, non dici tua figlia cosa fa, se lavora, ha amici.... I social non sono tutti da demonizzare! A volte facilitano conoscenze a persone che hanno difficoltà nei rapporti sociali. La tua preoccupazione è comunque giusta. Ti consiglio di non essere giudicacante nei confronti di tua figlia ma accogliente. Avrà sicuramente voglia di raccontare e condividere, se ti dimostri interessata e partecipe magari si aprirà permettendoti di capire meglio cosa C è dietro la sua 'ricerca di emozioni'. Auguri dr. Annalisa Lo Minaco

    Pubblicato il 17 Febbraio 2017

    Logo Dott.ssa Annalisa Lo Monaco

    459 Risposte

    575 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia rispondono gratis
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 10900 Psicologi a tua disposizione
    • 9850 Domande inviate
    • 51400 Risposte date
    • Cara Silvana,
      comprendo le sue preoccupazioni, legittime per tanti fatti di cronaca che accadono. Ma sua figlia non è una ragazzina preadolescente o adolescente. Questo non la mette al riparo dai rischi ma dovrebbe consentirle di valutare meglio le varie situazioni e sapere come implicarsi o prendere le distanze.Se le riconosce il ruolo di persona adulta probabilmente riuscirà a parlarle in un modo diverso, se sua figlia sente la sua fiducia potrà capire meglio le sue preoccupazioni ed essere più disponibile a parlarne. Provi.

      Pubblicato il 17 Febbraio 2017

      Logo D.ssa Daniela Sirtori

      231 Risposte

      139 Valutazioni positive

    • Gentile Silvana,
      bisognerebbe capire cosa c'è dietro la preferenza di sua figlia di usare questa modalità per fare delle conoscenze, delle amicizie o cercare un fidanzato (timidezza, inibizione nei rapporti sociali o, al contrario, ricerca di emozioni forti con possibili rischi ).
      Di per sè, questa modalità di conoscere persone non è negativa e certamente è facilitante ma sarebbe bene essere cauti specie in fase iniziale di conoscenza.
      Sembra poi che la qualità della relazione che lei ha con sua figlia sia alquanto scadente soprattutto per mancanza di fiducia reciproca e per migliorarla è consigliabile che lei si avvalga di un sostegno psicologico dal vivo.
      Cordiali saluti.
      Dr. Gennaro Fiore
      medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

      Pubblicato il 17 Febbraio 2017

      Logo Dott. Gennaro Fiore

      3758 Risposte

      11049 Valutazioni positive