Non capisco più nulla!

Inviata da MIRIAM ZUPO. 20 mar 2017 3 Risposte

Salve a tutti. Tempo fa ho scritto già. In breve spiego la mia situazione. Le mie precedenti 4 storie hanno avuto tutte lo stesso epilogo. Terminate a causa mia perchè a un certo punto non provavo più gli stessi sentimenti e a questo si aggiungevano altri problemi legati alla relazione. Da due anni vivo la storia d'amore più bella di tutta la mia vita, ma da un giorno all'altro ho iniziato a provare un senso di vuoto e di tristezza infinita. Ho avuto ansia e attacchi di panico forti perchè ho tantissima paura che possa ricapitarmi la stessa situazione e che alla fine lo lasci ancora una volta e non voglio per nessuna ragione al mondo. So che è sbagliato dirlo ma lui mi ha cambiata, mi ha resa migliore. Credetemi lo amo e vivrei senza lui, ma non voglio. L'ansia, il panico, i pianti continui sono terminati perchè dopo alcuni mesi sto bene, quando siamo insieme sono felice. I momenti di spensieratezza con lui sono bellissimi, lo stesso quando dormiamo insieme o quando facciamo qualcosa per noi, ma quando ad esempio siamo a lavoro o siamo circondati da persone un pò "pesanti" per me non riesco ad essere felice. Prima provavo un senso di pesantezza ai suoi messaggi, ora no. Lui è un ragazzo speciale e se lo lascerei ne soffrirebbe ma si riprenderebbe perchè non è uno che si piange addosso. Quando siamo insieme io sono felice, lui è il mio Uomo e lo amo, ma quando se ne va mi crolla il mondo addosso, i dubbi mi assalgono e non sono felice, piango disperata e i messaggi non me lo fanno sentire vicino. Starei sempre con lui, tra le sue braccia, ma è impossibile, non viviamo insieme purtroppo. Non vorrei essere così triste quando non c'è e non vorrei che la mia felicità dipendesse esclusivamente da lui, ma allo stesso tempo vorrei sentirmi spensierata e leggera come prima, anche se per un giorno non ci vediamo. Poi lo vedo e il mio cuore sorride, tocco le sue mani, lo abbraccio ed è come se ogni tassello ritornasse al suo posto. Vi prego aiutatemi. Il 13 Aprile ho un appuntamento da una psicologa. Voglio chiarire una volta per tutte questa situazione. Voglio lui, ma felice come prima. A questo punto visti anche i miei sbalzi d'umore ho paura di soffrire di depressione.

3 Risposte

  • Miglior risposta

    Salve Miriam
    Mi sembra di capire che lei sta male quando si separa dal suo compagno
    Cosa la fa sentire triste quando non state insieme?
    Sicuramente ha preso la scelta migliore per lei in questo momento, parlando con una psicologa che possa aiutarla a ridefinire queste emozioni e capire come gestirle
    Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento
    Dottssa Fabrizia Tudisco psicologa Napoli

    Pubblicato il 22 Marzo 2017

    Logo Dott.ssa Fabrizia Tudisco

    315 Risposte

    505 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia rispondono gratis
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 11250 Psicologi a tua disposizione
    • 10700 Domande inviate
    • 53500 Risposte date
    • Gentile Miriam,
      sembra che lei abbia bisogno di continue conferme soffrendo di una certa instabilità emotiva ed insicurezza personale.
      Le sue precedenti 4 storie sentimentali, se indagate in modo approfondito, potrebbero rivelare molte informazioni importanti sul suo modo di funzionare sia a livello individuale che relazionale.
      Sembra anche che lei sia restia ad iniziare un percorso di psicoterapia che dovrà essere, appunto, un percorso di maturazione e di crescita personale anzichè, come potrebbe pensare, un incontro singolo per chiarire eventualmente una situazione.
      E' anche strano che la prima seduta sia stata fissata al 13 aprile quand'anche la Collega avesse l'agenda piena di appuntamenti fino a quella data!...
      Ad ogni modo, se vuole costruire una relazione equilibrata e duratura dovrebbe essere aiutata a fare molta chiarezza sul suo passato e sulla sua struttura di personalità.
      Cordiali saluti.
      Dr. Gennaro Fiore
      medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

      Pubblicato il 21 Marzo 2017

      Logo Dott. Gennaro Fiore

      3994 Risposte

      11633 Valutazioni positive

    • Cara Miriam,
      credo che la scelta di andare da una psicologa sia la migliore in questo momento perché sento la sua mail piena di emozioni forti.

      Se posso permettermi non cerchi tanto una diagnosi (un'etichetta, cioè ad esempio: depressione), non perché non sia importante ma forse rischierebbe di mettersi in una posizione giudicante verso se stessa che non la aiuterebbe. Se sente delle difficoltà la cosa più utile è mettersi in ascolto di se stessi in modo aperto per potersi esprimere senza autogiudicarsi (quindi se ad esempio sono depressa cosa mi sta dicendo questo sentimento? perché si presenta proprio ora? ecc)

      Quello che mi colpisce è la sensazione che lei si dia valore solo attraverso un rapporto di coppia. Quanto si può permettere di valere solo per se stessa?

      Sarebbe utile capire perché sono terminate le sue esperienze di coppia passate (sono finite quando si arrivava a dover prendere decisioni importanti? Quando lei doveva svelarsi di più? non la facevano sentire importante? ... altro? ) questo potrebbe darle molte informazioni su qualche paura che la blocca più profonda.

      Ciascuno di noi ha una storia che influenza tutte le esperienze presenti. Sarebbe utile ripercorrerla con occhi curiosi rispetto a quanto sia possibile scoprire di ste stessi e quali bisogni , aspettative, paure mettiamo nelle relazioni, che siano rapporti di amicizia o di amore..

      Cordiali saluti,
      Dott.ssa Ceccato Silvia

      Pubblicato il 21 Marzo 2017

      Logo Dott.ssa Ceccato Silvia

      23 Risposte

      12 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande