Come posso fare...??? situazione complicata con un ragazzo

Inviata da Maria. 14 Gennaio 2013 4 Risposte

E' da 2 anni che ho una situazione complicata con un ragazzo lui da sempre oltre me ha avuto tante altre donne,io lo sempre saputo fin dall'inizio e poi ho avuto le prove. C'e stato un periodo in cui avevamo litigato di brutto ma continuavamo a sentirci ugualmente ma poi siamo tornati insieme condividendo cose più importanti, ma sempre tra alti e bassi, sempre a causa delle sue donne che chiaramente avevo detto a lui di far finta di non sapere di loro. Ma lui continuava e continua a negare anche davanti all'evidenza. Fin qui ci son passata sopra anche a cose in un certo senso ancor più gravi, perché c'era l'affetto che compensava tutto. Dopo l'ennesima lite ho deciso io di allontanarmi. Passati 2 mesi di silenzio giorni fa mi ha visto il suo migliore amico parlare al telefono e qui che iniziano i suoi dubbi sulla mia fedeltà infatti l'amico va a riferirgli tutto però gonfiando la situazione anche perché io gli ho lasciato credere. All'improvviso dopo nemmeno un ora dall'incontro col suo amico mi arrivano 5 chiamate dal mio "ragazzo" alle qui non ho avuto il coraggio di rispondere poi mi arriva un so messaggia alla quale ho risposto dicendogli di essermi allontanata per suo comportamento e che per il momento non so cosa voglio che riguardi lui. Ora io vorrei tornare con questa persona ma, mettendo dei "paletti" tra noi però da una parte non ce la farei più a portare sulle spalle il peso di continuare questa insana cosa tra noi. Ma anche se ho un gran rancore nei suoi confronti continuo a volergli bene e a considerare speciale tutto quello che c'è stato tra noi. Quindi cosa dovrei fare???

4 Risposte di psicologi e utenti di GuidaPsicologi.it

  • Miglior risposta

    Cara xxxx,
    che situazione intricata! da un lato c'è un desiderio di mantenere il legame d'affetto, dall'altro il rancore, il dubbio, la paura, il controllo. Mi chiederei su quali presupposti personali si basa per lei un rapporto di coppia, perché è disposta a "soprassedere" su comportamenti che lui ha che la feriscono, quale idea ha dell'affetto, di se stessa, di una vita insieme serena e di fiducia reciproca.
    Credo che quando si mantengono relazioni intricate, complesse, vi sia sempre un motivo , un bisogno di fondo che, in qualche modo, anche attraverso modalità molto sofferenti, viene soddisfatto, anche a caro prezzo.
    Alla sua domanda rispondo suggerendole di riflettere sulle questioni dette sopra e di chiarire i suoi dubbi affettivi attraverso un percorso psicoterapeutico, in cui certamente troverà dei chiarimenti e magari delle risposte.
    un cordiale saluto

    Pubblicato il 15 Gennaio 2013

    227 Risposte

    43 Valutazioni positive

Che cosa vuoi sapere?

Gli psicologi di psicologi rispondono gratis alle tue domande
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esmpi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono o e-mail) né pubblicità

    Se desideri ricevere un preventivo clicca qui
    Come desideri sia la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    Condizioni

    Temi più popolari

    • 6150 Psicologi a tua disposizione
    • 2600 Domanda inviata
    • 18750 Risposta inviata
    • Cara xxxx,
      che situazione intricata! da un lato c'è un desiderio di mantenere il legame d'affetto, dall'altro il rancore, il dubbio, la paura, il controllo. Mi chiederei su quali presupposti personali si basa per lei un rapporto di coppia, perché è disposta a "soprassedere" su comportamenti che lui ha che la feriscono, quale idea ha dell'affetto, di se stessa, di una vita insieme serena e di fiducia reciproca.
      Credo che quando si mantengono relazioni intricate, complesse, vi sia sempre un motivo , un bisogno di fondo che, in qualche modo, anche attraverso modalità molto sofferenti, viene soddisfatto, anche a caro prezzo.
      Alla sua domanda rispondo suggerendole di riflettere sulle questioni dette sopra e di chiarire i suoi dubbi affettivi attraverso un percorso psicoterapeutico, in cui certamente troverà dei chiarimenti e magari delle risposte.
      un cordiale saluto

      Pubblicato il 15 Gennaio 2013

      227 Risposte

      43 Valutazioni positive

    • Cara xxxx, mi sembri consapevole di tante cose riguardo a questa relazione, forse se chiedi aiuto ad un sito di psicologia mi viene da pensare che tu lo faccia per trovare coraggio e fiducia in te stessa, ed è un buon inizio, credimi! Fammi sapere come stai, in ogni caso ti auguro di fidarti sempre più del tuo istinto alla vita.
      Dott.ssa Valentina Pierini - Psicologa e Psicoterapeuta.

      Pubblicato il 15 Gennaio 2013

      Dott.ssa Valentina Pierini Psicologa e Psicoterapeuta Firenze

      4 Risposte

      2 Valutazioni positive

    • Gentile x, mi viene di chiederle solo una cosa: come può stare con uno che contemporaneamente ha altre donne? non mi sembra che questo sia amore nei suoi confronti, ci pensi e prenda una decisione definitiva e così continuare la sua vita.

      Pubblicato il 15 Gennaio 2013

      Dott.ssa Angela Virone Palma di Montechiaro

      314 Risposte

      89 Valutazioni positive

    • Gentile Utente,
      i suoi dubbi sono tanti e giustificati ed è comprensibile la sua ambivalenza nel desiderare da un lato di riprendere un rapporto con una persona tanto importante, ma dall'altro anche di tutelarsi da possibili ulteriori sofferenze. Potrebbe esserle di aiuto una consultazione con uno psicologo su questo tema: potrebbe aiutarla a fare chiarezza dentro di sé e a capire a quali bisogni questa relazione tanto complessa ha risposto in passato e potrebbe rispondere al momento presente e per capire quali sono i suoi desideri. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

      Pubblicato il 14 Gennaio 2013

      602 Risposte

      130 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande